Serramenti a Risparmio Energetico

SERRAMENTI A
RISPARMIO ENERGETICO

In Europa, il 40% dell’energia viene consumata per il riscaldamento, con una grande ricaduta negativa sulle emissioni di Co2, che sono responsabili per il 50% dell´effetto serra.

Calcolando che il 25/30% di dispersione dell´energia in un’abitazione avviene attraverso le finestre, con dei serramenti a risparmio energetico contribuiamo attivamente all´abbattimento dei consumi di energia e delle emissioni in atmosfera di Co2.

Inoltre i serramenti a risparmio energetico assicurano un’ottima protezione da sole e calore d’estate e da freddo, vento e intemperie d’inverno.

I serramenti influenzano in modo sostanziale il clima interno e il bilancio energetico, e per questo sono essenziali per il nostro benessere.  I serramenti a risparmio energetico assicurano un clima interno ottimale in ogni stagione dell’anno, facendo in modo che le temperature superficiali del telaio e del vetro si avvicinino a quella dell’ambiente interno, evitando sgradevoli sbalzi climatici.

Le infiltrazioni provenienti da serramenti non a risparmio energetico provocano dei cambi d’aria continui ed eccessivi, con relative dispersioni di calore. Per riuscire ad ottenere un risparmio energetico, la scelta dei serramenti è cruciale. Lo spreco di energia è altissimo con finestre e porte di vecchia generazione: d’inverno entra l’aria fredda dagli spifferi e l’aria calda esce attraverso i vetri sottili.

Investendo su serramenti a risparmio energetico si pone rimedio a questo tipo di spreco, con un occhio alla collocazione geografica: nelle regioni in cui l’inverno è piuttosto rigido, sono da preferire vetri a doppia camera e quelli a cui è applicato un deposito basso-emissivo. In città come Torino o Milano, sostituendo circa 20 metri quadri di serramenti, si possono risparmiare anche 1600 euro l’anno di riscaldamento.

Per chi abita in regioni più calde e necessita di avere riparo dal calore, sono consigliabili i vetri a controllo solare, che impediscono a una parte della radiazione esterna di entrare, abbassando quindi le temperature e facendo risparmiare sui consumi di frigorifero e condizionatore.

Un posizionamento strategico delle finestre, che tenga conto dell’orientamento nord-sud delle pareti e delle falde del tetto, permette di ottenere un’ottimale ventilazione naturale.

Un ulteriore contributo è dato dall’applicazione di persiane e tende esterne che contribuiscono a trattenere il calore nei mesi invernali e a proteggerci dal caldo dei mesi estivi.

Per facciate sud particolarmente esposte al sole, magari in aree climatiche calde, è tuttavia necessaria una particolare protezione dal surriscaldamento degli ambienti interni per abbattere i costi energetici di climatizzazione.

Un altro aspetto importante per raggiungere il risparmio energetico consiste nello sfruttamento dell’energia disponibile attraverso la riduzione al minimo delle perdite di calore.

Da non trascurare il beneficio di una detrazione fiscale. La spesa iniziale è da considerarsi un investimento per dei serramenti a risparmio energetico che rientrerà nelle vostre tasche in un arco di tempo relativamente breve.

Serramenti a Risparmio Energetico

Serramenti a Risparmio Energetico